Studi professionali: prima tranche dell’Una Tantum con il cedolino di maggio 2024

Con il cedolino di maggio 2024 deve essere erogata la prima tranche dell’Una Tantum prevista nel rinnovo del 16 febbraio 2024 del CCNL Studi professionali Confprofessioni. L’Una tantum, di importo complessivo pari a 400 €, sarà corrisposta in due momenti, a maggio 2024 e a maggio 2025, con erogazioni di pari importo. Tale somma ha […]

Leggi tutto

Licenziamento e repêchage alla luce del nuovo articolo 2103

La Cassazione Civile Sezione Lavoro, con sentenza 12 marzo 2024, n. 6552, ha stabilito che in tema di licenziamento per giustificato motivo oggettivo (GMO), alla luce della nuova formulazione dell’articolo 2103 del cod. civ., come novellato dal D.Lgs. n. 81/2015, è onere del datore di lavoro fornire la prova dell’impossibilità del repêchage, e in particolare, di […]

Leggi tutto

Riassunto Min.Lavoro: le novità in materia di lavoro

Bonus Giovani La misura riconosce ai datori di lavoro privati che, dal primo settembre 2024 e fino al 31 dicembre 2025, assumono personale non dirigenziale under 35 (mai occupato a tempo indeterminato) con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, per un periodo massimo di 24 mesi, l’esonero dal versamento del 100% dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro […]

Leggi tutto

Pubblicato in G.U. n. 105 del 7 maggio 2024 il D.L. 60/2024, c.d. Decreto Coesione – Agevolazione SUD – Lavoro sommerso – incentivo giovani –

Bonus ZES unica per il Mezzogiorno Pubblicato in G.U. n. 105 del 7 maggio 2024 il D.L. 60/2024, c.d. Decreto Coesione, che prevede, tra le altre, misure a sostengo della creazione di stabile impiego nella ZES unica per il mezzogiorno. Viene, infatti, previsto un esonero del 100% dei contributi a carico dei datori di lavoro […]

Leggi tutto

Prestiti ai lavoratori: i chiarimenti della circolare n. 5/E/2024

L’articolo 3, comma 3-bis, Decreto Anticipi, ha modificato la modalità di determinazione del fringe benefit in caso di prestiti concessi al lavoratore dipendente, ovvero al coniuge o ad altri familiari, dal datore di lavoro o sulla base di un diritto maturato nell’ambito del rapporto di lavoro, disciplina contenuta nell’articolo 51, comma 4, lettera b), primo periodo, Tuir. In tale […]

Leggi tutto

Rilascio dell’applicativo per la comunicazione dei codici fiscali dei figli da parte della lavoratrice madre – Mess. INPS 1702/2024

La legge 30 dicembre 2023, n. 213 (di seguito, legge di Bilancio 2024), ha previsto all’articolo 1, comma 180, che: “Fermo restando quanto previsto al comma 15, per i periodi di paga dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2026 alle lavoratrici madri di tre o più figli con rapporto di lavoro dipendente a tempo […]

Leggi tutto

Disponibili dal 30 aprile i modelli 730 precompilati (anche semplificati) – Agenzia Entrate Provvedimento 29 aprile 2024

L’Agenzia Entrate ha pubblicato in data 29 aprile 2024 il provvedimento che rende nota la possibilità di consultazione dei modelli 730 precompilati semplificati a partire dal giorno 30 aprile 2024. In realtà, per poter concretamente effettuare la trasmissione delle dichiarazioni precompilate bisognerà attendere il 20 maggio. Nell’arco di tempo intercorrente sarà in ogni caso possibile consultare in […]

Leggi tutto

Riforma fiscale e semplificazioni, circolare n. 9/E l’Agenzia delle Entrate – D.lgs. n. 1/2024 in attuazione della Delega fiscale

Adempimenti più snelli e servizi digitali rafforzati. Con la circolare n. 9/E di oggi, l’Agenzia delle Entrate detta istruzioni agli uffici con riguardo alle misure di semplificazione e razionalizzazione previste dal D.lgs. n. 1/2024 in attuazione della Delega fiscale. Tra le novità, stop all’invio di comunicazioni e inviti da parte del Fisco nei mesi di […]

Leggi tutto

Elevazione del congedo parentale: ulteriori chiarimenti Inps mess. 1629/2024

L’Inps, con , fornisce ulteriori specificazioni in merito all’elevazione per un ulteriore mese della misura a titolo di indennità per congedo parentale. Si tratta della previsione contenuta nella Legge 213/2023, di Bilancio per l’anno 2024, che eleva per un ulteriore mese la misura dell’indennità per congedo parentale dal 30% al 60% (solo per l’anno 2024 […]

Leggi tutto

Impedimento alla vigilanza INL e arresto fino a due mesi per chi non risponde alle PEC dell’Ispettorato del lavoro

Con la sentenza n. 5992 del 2024, la Corte di Cassazione si è espressa in materia di impedimento all’attività di vigilanza. I Giudici della Suprema Corte hanno affermano che l’omessa risposta del datore di lavoro alla richiesta di notizie da parte dell’Ispettorato del lavoro integra il reato punibile con l’arresto fino a due mesi, anche […]

Leggi tutto

Cassazione: responsabilità solidale nell’appalto e termine di decadenza

Con sentenze n. 28786, 28795, 28809, 28818, 28823 e 28836 del 17 ottobre 2023, la Corte di Cassazione, confermando un indirizzo amministrativo espresso sia dall’INPS che dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro, ha affermato che il termine di due anni previsto dall’art. 29, comma 2, del D.L.vo n. 276/2003, non trova applicazione nei confronti dell’azione promossa dagli Enti previdenziali che sono soggetti alla sola prescrizione. Secondo […]

Leggi tutto

Decreto Primo Maggio, dal bonus tredicesima a 3 nuovi bonus assunzioni: tutte le novità previste, in attesa di approvazione.

Ora non rimane che attendere la pubblicazione del decreto-legge in Gazzetta Ufficiale e i provvedimenti attuativi delle misure previste nel decreto legislativo, per conoscere nel dettaglio le varie misure previste dal Governo Il Consiglio dei Ministri numero 79 del 30 aprile 2024 ha approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti in materia di politiche di […]

Leggi tutto